Tra i cacciatori di crimini sul web

"Quando le vittime si vergognano è più difficile scovare i colpevoli".

Al lavoro 75 sezioni di Polizia, innumerevoli i siti da controllare. "Decisivo agire subito,sui filmati virali siamo quasi impotenti"